Un Meridionale in Inghilterra

lunedì, dicembre 04, 2006

Ancora qualcosa sul mio lavoro...

Il mio lavoro è Kitchen porter che, tradotto letteralmente, significa il portatore/facchino della cucina. In Italia corrisponde più o meno al lavapiatti. Il mio diretto superiore è il capo cuoco, nel mio caso specifico la capa cuoca, visto che è donna. Tutti noi dello staff siamo responsabili nei confronti del manager. Puntualizziamo: in Italia, di solito, se si pensa alla parola "manager" si pensa subito ad un individuo in giacca e cravatta, seduto ad una scrivania con la sedia girevole, che partecipa a riunioni decisive per le sorti dell'azienda e che sbraita a destra e a sinistra contro i subordinati (Fantozzi docet). In Inghilterra, invece, il manager è semplicemente colui che si occupa della gestione di un settore e di coloro che ci lavorano dentro. Il mio capo, per capirci, quando la mensa è piena si mette il camice bianco e va a friggere patatine come se fosse un semplice membro dello staff. Il settore nel quale sono impiegato è il catering services, ossia la ristorazione o, come traduce il garzanti, approvvigionamento di cibi pronti e bevande. Le mie mansione sono: distribuire cibo e bevande all'interno del college, gestire e sistemare il magazzino, pulire le pentole, le friggitrici, i forni e tutte le altre apparecchiature della cucina, pulire e rifornire le macchine distributrici e mantenere pulita e in ordine la cucina....miiiii che bel lavoro di merda!!!
La cosa più straoridnaria è che per fare il mio lavoro, oltre a richiedere esperienza nel settore del catering, saper comunicare con la clientela, essere eleganti e puliti, c'è bisogno di avere del sense of humor. Magari ogni tanto dovrei intrattenere i miei colleghi con delle barzellette o magari vestrimi da cloun e proporre qualche numero circense con le pentole...

7 Comments:

  • DAI GABRI NON è POI UN LAVORQACCIO LAVORACCIONE...

    PERò LA STORIA DEL CLOWN...

    sono con te..ti supporto e sopporto..

    ci ribeccheremo nel garage 38 e daremo fuoco ai chhuli,...

    ahhahaa

    ciao surno un abbraccio.!

    By Blogger Mr. Palonsky, at 10:24 PM  

  • mbè io a raccontare barzellette e fare i numeri circensi con le pentole già ti vedo!! :)

    By Blogger Anna, at 11:50 AM  

  • sei il meglio, pensa che potrei raggiungerti ...

    By Blogger andrea, at 9:45 AM  

  • Ciao, mi auguro per te che non ti sia preso una laurea prima di arrivare a spalare olio e umorismo puramente english!

    By Anonymous La Regina degli spenti, at 10:38 AM  

  • Per Depal: Grazie depal, tu pensi a tutto.
    Per Anna: Ma quali numeri cara Anna, qua non c'è nemmeno il tempo di respirare. Io vorrei tanto parlare per migliorare l'inglese, ma è impossibile.
    Per Andrea: Grazie anche te, se non ti sostengono gli amici di sempre, chi vuoi che ti sostenga. Ciao mitico.
    Per La regina degli spenti: Ciao, grazie per essere passata. Cmq sono laureato e faccio il lavapiatti...ci saranno tempi migliori.

    By Blogger Gab, at 8:04 PM  

  • Cmq anche io avevo la vaga intenzione di schiodare dall'italia, paesozzo ormai allo sbando, per venire in Inghilterra, dove ho parenti un po' serpenti: che consigli?
    Io di mestiere prima di essere ostracizzato dalla mega ditta 3 mesi fà dopo 4 anni di mer.. pardon di lavoro, facevo il webmaster-programmatore ecc. però Londra mi pare così cara, conviene emigrare?
    Tipo, ci si riesce a fare una vita vera?
    La gente è stronza?
    Dammi una risposta politica, così non mi demoralizzo subito...

    By Anonymous Anonimo, at 2:30 AM  

  • Da qualche parte bisognerà pur cominciare..il kitchen porter è veramente una mazzata l'ho fatto anche io...però come si dice...piuttosto che niente è meglio piuttosto :)

    By Anonymous Lavoro Inghilterra, at 4:35 PM  

Posta un commento

<< Home